torna

Atto Costitutivo

L'Atto costitutivo e lo Statuto della Confraternita di Sant'Ambrogio sono stati firmati il 28 Ottobre 2010 in Milano e registrati presso l'Ufficio Territoriale di Lodi della Agenzia delle Entrate il 15 dicembre 2010 al n. 6645 serie 3.


Statuto

[nella forma novellata promulgata il 15 maggio 2013]





Regolamento

Il regolamento è stato emesso dal Reggente e viene periodicamente novellato a norma dell'art.69 dello Statuto, sentito il Gran Capitolo. Il testo aggiornato è disponibile in Segreteria per tutti i Confratelli su semplice richiesta dell'interessato.



Ruolo della Confraternita di Sant'Ambrogio.


Come previsto dagli Statuti e dal Regolamento, confermato nella seduta di Giugno dell'Assemblea, la Confraternita pubblica i propri ruoli, specificando le benemerenze erogate ai singoli membri. I soci, nell'accettare il riconoscimento erogato, hanno dato specifica autorizzazione a tale pubblicazione, requisito irrinunciabile alla appartenenza alla Confraternita e punto d'onore dei Soci.

Ruoli


AVVISO

Per chiarire ogni possibile equivoco, purtroppo sempre in agguato, ripetiamo chiaramente in questa sede, come espresso ripetutamente negli statuti, che la Confraternita di Santambrogio è una associazione autonoma senza fini di lucro costituita secondo la legge dello Stato Italiano con fini di studio storico culturali centrati sui valori della cultura mitteleruropea e le sue radici greco-romane-ebraiche e cristiane. Essa al suo interno regge un SISTEMA BENEMERENZIALE che si ispira alla Storia di Milano ed utilizza una terminologia tradizionale. Essa NON è un Ordine religioso e/o cavalleresco propriamente detto. La confraternita, per quanto riguarda l'ambito cavalleresco e le rispettive terminologie e diritti, riconosce espressamente le regole ed i parametri stabiliti dall'ICOC.
Si sottolinea che la Confraternita non conferisce gradi o titoli di qualsivoglia valenza pubblica, ma riconosce una graduatoria interna dei suoi confratelli onorari, oltre alle cariche esecutive dei confratelli operativi. Tali gradi hanno un espresso ed esclusivo carattere privato, che prevede come finalità lo studio, la beneficienza e il sostegno delle attività di religione in generale.
Gli ingressi nella Confraternita e la concessione delle proprie benemerenze onorifiche può avvenire solo ed esclusivamente nel rispetto delle regole dello statuto e con approvazione del Reggente. Ogni altro conferimento, indipendentemente da chi sia fatto o a cosa si richiami è nullo ai sensi della nostra Confraternita. La Confraternita ovviamente non riconosce conferimenti, anche se di simile appellativo, precedenti alla sua costituzione.